Claudio e Diana, trent’anni di passione…

16 10 2017

dianaGli ultimi romantici… li ha definiti così Luigi Coppola, che ha dedicato loro una biografia. Claudio e Diana… Claudio De Bartolomeis e Diana Ronca, coppia canora, e molte altre cose ancora, che da trent’anni sono una voce, una chitarra e un mandolino, che portano in giro per l’Italia, e non solo, i classici della canzone napoletana.
Quando mi è capitato di incontrarli sulle vie del web, sono andata a spulciare qua e là, fra le loro cose, le canzoni, i video, le clip… e come non ammirare chi riesce a fare di ciò che ama il proprio lavoro… Andate a vedere (e sentire). A me ha subito incantato questa foto, di lui curvo sulla chitarra, che quasi abbraccia, e nell’abbraccio è anche lei, e i suoi caldi lineamenti mediterranei. E quanto è compreso e teneramente sorridente lui, e chissà se lei è più simpatica o più affascinante, mi sono chiesta continuando a scorrere i loro video, dove interpretano, drammatizzano, scherzano, giocano, anche…
Come presentarli? Mi affido alle parole di Diana, che circa due anni fa mi scrisse: “Con mio marito Claudio, insieme da 32 anni, siamo musicisti professionisti da 27 ( orgogliosamente fieri di esserci riusciti, credendo esserci riusciti, credendo sempre che avremmo vissuto di musica e senza un’agenzia, né un impresario, né aiutini di alcun tipo…..) e ci dedichiamo a un genere musicale amato e conosciuto in tutto il mondo, ricco di tradizione e cultura….
Pensate che, con chitarra, mandolino e voce, dedichiamo ancora le serenate sotto al balcone dell’amata”….
E come non avere un po’ d’invidia per chi di quelle serenate è stato destinatario…
“Maruzzella Maruzzè/ t’hé miso dint’a ll’uocchie ‘o mare/ e mm’è miso ‘mpiett’a me / nu dispiacere // Stu core mme faje sbattere/ cchiù forte ‘e ll’onne / quanno ‘o cielo è scuro…. Primma me dice “sì”, / po’ doce doce, mme faje murì…..” riuscite a sentire?
La voce di lei e la chitarra di lui… e gli sguardi fra loro d’intesa…
Ora Claudio e Diana festeggiano trent’anni d’attività. Trent’anni, ho pensato, di musica e d’amore. D’amore per la loro musica, ma anche (mi piace pensare) dell’amore che li lega, e che li tiene stretti stretti, nella danza di quella musica… Questo non riesco a non pensare mentre rivedo le immagini dei loro lavori ( che vi invito ad andare a cercare su Youtube, ad esempio) , che sempre sono un atto d’amore per la propria terra. Per il proprio mondo e per il mondo di ciascuno, come ben hanno rappresentato in un video di qualche tempo fa, “La terra del tuo cuore”. Nato dall’invito fatto al popolo della rete a fotografarsi con la mano sul cuore in difesa di una Terra. La sorpresa è stata, spiegano, che molti hanno scelto una causa e dunque i temi trattati sono stati tantissimi: l’omofobia, il razzismo, la terra dei fuochi… Insomma, non solo melodie…
Trent’anni, di lavoro, di tenacia, di impegno. Trent’anni che mi sembra siano stati tutti di ‘passione’… una bella passione mediterranea… E cosa rimarrebbe della vita senza le passioni… bisognerebbe ricordarlo più spesso.
E c’è un appuntamento, per chi volesse festeggiare Claudio e Diana. Il 31 di questo mese alla sala Pasolini di Salerno ( che è la loro città). Sul palco con loro, fra gli altri, Tony Esposito con le sue percussioni, e il contrabbassista Aldo Vigorito, e poi tanti tanti amici. Una festa “grande piena e rumorosa”, promettono. E c’è da crederci…
Siete tutti invitati. Niente biglietto d’ingresso, per questa festa. Basta prenotare, attraverso la pagina FB “Claudio e Diana”.
Fra le sorprese, la presentazione, annunciano Claudio e Diana, dell’ultima clip, con il brano riarrangiato de “o surdato nnamurato”. Che aspettiamo di poter vedere…


Azioni

Informazioni

Lascia un commento

Puoi usare questi tag : <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>