More

    Angeli

    Riprendendo, dopo una breve sosta, per il tempo del Natale. Con l’immagine di questo angiolino che Emanuela Bussolati (architetto dei sogni, ricordate?) ha disegnato sull’asfalto. In difesa del diritto costituzionale alla cultura, alla scuola, all’arte. Ripensando, alla scritta proprio ieri letta sul muro, in un vicolo di Napoli, a due passi da San Gregorio Armeno, a due passi da Santa Chiara. Un muro pulito è un muro morto, diceva, la scritta. C’era accanto, disegnato, il profilo di un corpo, disteso e morbido, come corpo ondeggiante di sirena, e peccato che non l’ho fotografato… avreste visto anche voi come quel corpo dolcemente dondolava, e come tutto il vicolo seguendone incantato il movimento palpitava. Un invito, allora, a disegnare pensieri sui muri e sulle strade, colorando le pietre e l’asfalto. Che l’anno nuovo liberi le nostre vie da ogni morto nitore…

    Ultimi Articoli

    Stupori

    I fiori di carciofo

    Chi ce lo fa fare…

    Olympe, e le Donne del Muro Alto

    Archivio

    Tag

    Articolo precedente
    Articolo successivo