More

    Copertine…

    Copertine… quante ciascuno di noi porta impresse nella memoria, citazioni di percorsi dell’anima mai dimenticati. E per chi davanti a una bella copertina sa ancora incantarsi, prima ancora di sfogliare le pagine del libro, per chi le copertine sa ancora “riconoscere” e amare, un invito: a partecipare alla prima edizione del Premio Cover Più. Per concorrere a designare la copertina più bella, la più affascinante, quella che più cattura. Un premio per valorizzare l’idea e l’impatto grafico e che vuole anche dare spazio ai giovani per mettersi in luce agli occhi del panorama editoriale. Il via all’iscrizione è partito a metà novembre… per tempi e modi, date un’occhiata a www.premiocoverpiu.it.  

    Cover Più, insomma, che conta di diventare un riconoscimento nazionale nel campo dell’illustrazione e della grafica, mentre il sito stesso del concorso già d’ora si offre come  punto d’incontro per chi lavora nel settore. Ed è solo un’inizio: gli organizzatori stanno già lavorando per valicare i confini del nostro paese, e accreditare il concorso a livello europeo e internazionale. Ancora una nota: il progetto nasce da un’idea di Rino Ruscio, che è art director e consulente grafico editoriale , (in collaborazione dell’Associazione Consulenti Pubblicitari Italiani) che ci spiega come questo premio voglia sottolineare l’importanza di “vestire” un libro o una pubblicazione con un “abito” grafico che sappia raccontare con un’immagine il contenuto, ma soprattutto riesca ad attrarre e a sedurre. E che se il compito di tradurre in immagine i contenuti  spetta al professionista della grafica, a questo però non sempre vengono riconosciuti l’impegno, la creatività e la capacità di realizzare un “vestito” su misura per l’opera editoriale. Eppure, quante copertine hanno reso riconoscibili e uniche collane storiche della cultura italiana?

    Ultimi Articoli

    Le donne, la violenza…

    Lo strazio dei bambini

    Le Donne del Muro Alto

    Archivio

    Tag

    Articolo precedenteNegro, un colpevole perfetto…
    Articolo successivoIn via dei Tigli…