More

    Pensiero di Natale…

    Buongiorno Gesù, sono Madonna! Una bambina rom incarcerata insieme alla mamma. Sicuramente ti ricordi di me, vero? Ho lo stesso nome della tua mammina e sono certa che stai vedendo tutto quello che ci stanno facendo, anzi credo che conosci bene questa storia perché hanno perseguitato anche te da piccolo. Non sappiamo più cosa dobbiamo fare per aiutare le nostre mamme. Nel bel mezzo della notte mi sveglio piangendo e sentendo la nostalgia della nonna e dei miei nove fratellini. Caro Gesù, noi sappiamo che le nostre mamme hanno sbagliato, ma noi cos’abbiamo fatto? Perché non abbiamo il diritto di giocare con gli altri bambini?  Perché non possiamo giocare con la neve e aiutare le nostre mamme a preparare l’albero di Natale, e poi come farà Babbo Natale a lasciarci i regali, se alla finestra ci sono le sbarre e non hanno ancora messo a posto il camino? Lo sai Gesù?! Io, Christian, Giosuè e Kimberly abbiamo deciso di fare come gli adulti, lo sciopero del pianto e se nessuno ci ascolta, o fanno finta di non sentirci, Kimberly, che è la più alta di noi, dipingerà le cabine degli agenti e tutte le mura del corridoio con i colori del Natale.

    Un brano tratto da “Passeggiando con Amanda” di Florisbela Inocencio de Jesus. Gabriella non ha potuto fare a meno di mandarmelo e io non ho potuto fare a meno di pubblicarlo… Buona continuazione di feste a tutti…

    Ultimi Articoli

    Le Donne del Muro Alto

    carcere e covid, fra emergenze e menzogne

    Ieri a Napoli

    Archivio

    Tag

    Articolo precedenteVecchi da morire
    Articolo successivoBuon anno!