More

    Totu sa beridadi…

    Ancora una poesia… questa volta dall’autobiografia di Mario Trudu, quasi pronta per essere pubblicata da Strade Bianche di Stampa Alternativa… Mario Trudu, due condanne per sequestro di persona, del primo si dichiara innocente. Ma, come racconta, ritiene che vittima non siano soltanto i sequestrati. Ma anche chi, da trentatré anni in carcere senza alcuna prospettiva di uscirne vivo, più che scontare una pena, sembra subire una vendetta. “Totu sa beridadi”, tutta la verità… termina con questi versi.

    Custu est cantu de mellus apu pothiu  / pensari e iscriri de sa vida mia  /  sa beridadi est cantu narriri apu ‘offiu  / totu sa beridadi cussa sola ebia  / / Si o si n’ant ca in terra b’at justithia / fradis, creemi no esistit innodue /  non cretais, a cussa ‘oxe de malithia /  aihh! Justithia, ‘oxe a su ‘entu fue fue

    La traduzione? Domani…         

    Ultimi Articoli

    C’era una volta, oggi… La frattura

    Aiutiamo “postazione Eugenia” a rinascere!

    Marco Cavallo non si sfratta!

    La ragazza col tovagliolo

    Archivio

    Tag

    Articolo precedentepensiero di primo mattino
    Articolo successivoViaggio a San Gimignano