More

    Un racconto…

    ” Tutto è iniziato in un giorno di marzo, mentre tornavamo insieme alla scuola. Di solito era nonno Ignazio a venirmi a prendere e ad accompagnarmi a casa. Ma quel giorno, forse perché pioveva e c’erano molti ombrelli aperti e tanto traffico, nonno non ricordava più la strada giusta per ritornare…” poi dimenticherà tante altre cose, nonno Ignazio… come racconta il suo nipotino ne “La maglia del nonno”, di Gabriella Genisi, che ricordiamo per La circonferenza delle arance (2010) e Giallo ciliegia (2011), le inchieste della commissaria Lolì che hanno ispirato le serie televisiva per la Rai.. e tanti altri libri ancora… Ma questo è il suo primo racconto per bambini, il secondo in cui parla di Alzheimer… Ispirato, ci dice, alla storia vera di un noto giornalista sportivo morto qualche anno fa. E quando ne ha ascoltato la storia dai suoi nipoti, ricorda, si è intenerita, e ha deciso di raccontarla, e intenerisce ancora anche la sua voce, mentre ne parla. “La maglia del nonno” è un racconto  dolcissimo e delicatissimo per parlare di Alzheimer, anche per introdurre i bambini a questa malattia, purtroppo sempre più frequente nei loro nonni…  Un linguaggio fresco, anche divertente a tratti, e non è facile cogliere il punto di vista, il linguaggio del bambino… (…) 

    Ma evidentemente Genisi ha conservato in sé il linguaggio e il tempo della sua infanzia, quando, anche c’era sempre qualcuno , lì vicino, a raccontarle fiabe…  che ora ritornano, fra le righe di un desiderio che ci  svela: avere dei nipotini per scrivere racconti per loro, e magari diventare, “da grande” scrittrice per bambini a tempo pieno… Nel racconto il nipotino sembra diventare a poco a poco, l’adulto che conduce un nonno diventato bambino…, il nonno che, dice, ha perso “la maglia della memoria”… ma è sempre pieno di rispetto e di amore…  il rapporto nonno nipoti… è stato, nel passato soprattutto, momento di trasmissione di conoscenza del sapere e della vita… oggi capita non lo sia più, invece questo libretto, con grande semplicità indica una via,  per mantenerlo questo rapporto… nonostante la malattia… i diritti d’autore di questo libro sono devoluti all’associazione Alzheimer di Bari. Accompagnato dal bianco, dall’azzurro e da cenni di rosso dei disegni di  Eleonora Marton… “che prende ispirazione dai sogni, dalla musica, dalla magia del quotidiano…” . E la magia che Genisi vuole si compia, è che mai, e per nessun motivo, e per nessuna malattia, venga spezzato quel filo che tiene uniti nonno e bambino, perché l’uno ha sempre e sempre avrà bisogno dell’altro. Nonostante tutto. Infatti il nipotino dice: “A volte nonno Ignazio non mi riconosce. La prima volta che è successo ci sono rimasto male, ma ora non mi dispiaccio più molto. Il nonno a volte c’è, a volte non c’è, ma so che non si dimenticherà mai davvero di me…”

    “La maglia del nonno”, di Gabriella Genisi, ed. Biancoenero.

     

     

     

    Ultimi Articoli

    Lo strazio dei bambini

    Le Donne del Muro Alto

    carcere e covid, fra emergenze e menzogne

    Archivio

    Tag

    Articolo precedente… suoni
    Articolo successivoFermoimmagine