More

    Archivi Mensili: August, 2020

    A Papillon, fratello d’amarezza e libertà

    “Ah, libertà, libertà! Persino un vago accenno, persino una debole speranza che essa sia possibile dà le ali all’anima, non è vero?”, da ‘L’uomo...

    Il carcere come i manicomi e la via indicata da Basaglia

    <Durante la resistenza Franco Basaglia aveva conosciuto il carcere come prigioniero politico. La sua prima impressione era stata quella di “entrare in un’enorme sala...

    Elogio dell’ignoranza e la poesia della vita. Cinquant’anni di Letteratura Resistente

    Nel De profundis c’è un passaggio molto bello, molto tenero a proposito di Cristo, che Oscar Wilde descrive come precursore del movimento romantico della...

    Con il cuore coperto di neve…

    A proposito di società solidalista... Vittorio da Rios ci regala questa sua attenta riflessione, di cui molto lo ringraziamo: "Ritorna fondamentale l'assioma portante di tutta...

    Pietro l’eremita, e il sogno di una società “solidalista”

    “Mai l’uomo è padrone di sé come quando tace”, spiegava quel predicatore polemista che fu l’Abate Dinouart … E, rivedendo vecchi appunti a proposito della...

    I Granai della Cultura…

    E per saperne di più... questo il Comunicato Stampa del festival Dal 18 al 30 agosto 2020 Pitigliano ospita GRANAI DELLA CULTURA, XIX FESTIVAL INTERNAZIONALE DI...

    Fresco di Stampa…

    appuntamento a Pitigliano... "Il libro col sangue letterario dentro, in ogni pagina, in ogni disegno, con trama mozzafiato. Mica storytelling all'acqua distillata per proporre il...

    Amicus Curiae. Per discutere del diritto alla Speranza

    Amicus Curiae è la denominazione dei seminari “preventivi” ferraresi – promossi dal gruppo di costituzionalisti del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Ateneo estense – dedicati all’approfondimento...

    Non possiamo dimenticare

    "Non abbiamo dimenticato, né possiamo farlo". Le riflessioni di Paolo Rausa: "2 agosto 1980/2 agosto 2020. 40 anni. Il treno, l'attentato alla stazione di Bologna,...

    L’insostenibile dolore della memoria

    “Diciamo che lo vedo la prima volta alla stazione ferroviaria. E’ mattina io arrivo sempre di corsa… sono di fretta quindi lo noto… spicca...