More

    Il pesciolino nero

    Leggendo delle terribili cronache dall’Iran. Invito alla lettura di una fiaba che viene da quel paese. Il pesciolino nero, storia di migrazione, ma soprattutto storia sul valore del coraggio. E’ la fiaba più famosa dell’Iran moderno. Non c’è bambino iraniano che non la conosca. Fu scritta da Samad Behrangi, che era maestro di scuola elementare, e morì annegato, giovanissimo, a 29 anni. Una morte su cui ci sono molti sospetti. Per molti, la certezza di una morte ‘politica’. La storia di un pesciolino che non vuole vivere nel piccolo specchio d’acqua dove è nato e parte, sfidando tutto e tutti, insegnando cos’è il coraggio, sacrificando la sua vita, anche, per gli altri… “Non importa se un giorno non vivrò più. Quello che importa sono le tracce che avrò lasciato nella vita degli altri”. Parole del pesciolino nero, prima dell’incontro che gli sarà fatale… Pensando, ai ragazzi di oggi, nelle strade di Teheran.  La fiaba è stata tradotta e pubblicata in Italia da Donzelli. Bellissimi i disegni che l’accompagnano, di Farshid Mesqali.

    Ultimi Articoli

    Le Donne del Muro Alto

    carcere e covid, fra emergenze e menzogne

    Ieri a Napoli

    Archivio

    Tag

    Articolo precedenteAkram e gli altri
    Articolo successivoSirens