More

    Ancora morti

    Mi arriva, ieri, e giro a voi… da Marco Bazzoni, operaio metalmeccanico, rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, Firenze.

    “Oggi è morto un operaio alla Saras di Sarroch in provincia di Cagliari, la raffineria di proprietà dei Moratti.
    Nel giro di 2 anni, sono morti ben 4 operai alla Saras (i primi tre operai sono morti il 26 maggio 2009).
    Oggi, su praticamente tutti i mezzi d’informazione, dopo mesi che non se ne parlava più, si sono riaccesi i riflettori sulle stragi sul lavoro.
    Ed ancora leggo, da più parti, di “morte bianca”, un eufemismo che andrebbe abolito, ma che purtroppo molti mezzi d’informazione usano ancora.
    Leggo che il Governo, tramite il Ministro Sacconi, esprime solidarietà ai parenti, ai colleghi e agli amici dell’operaio deceduto alla Saras.
    Io mi chiedo con quale coraggio, quando, non mi stancherò mai di ripeterlo, il Governo Berlusconi, con il il Dlgs 106 del 3 Agosto 2009 (decreto correttivo al Dlgs 81/08), ha completamente stravolto il testo unico per la sicurezza sul lavoro voluto dal Governo Prodi.
    Un testo che ha dimezzato sanzioni ai datori di lavoro, dirigenti, preposti, e in alcuni casi ha sostituito anche l’arresto con l’ammenda.
    La famosa “salvamanager”, c”è ancora: come si suol dire, è uscita dalla porta per rientrare dalla finestra.
    E questo solo per citare alcune delle molte novità (in negativo) del Dlgs 106/09.
    Io sono stanco e stufo, di vedere, che nonostante ci sia uno stillicidio quotidiano di lavoratori, che molte volte muoiono, perchè nei luoghi di lavoro non vengono rispettate neanche le minime norme di sicurezza, nessuno faccia qualcosa di concreto per fermarlo.
    Ma la cosa che mi da molta più noia, è vedere, da più parti, le tante lacrime di coccodrillo, quando succedono queste stragi!!!
    BASTA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Infine, una richiesta ai giornalisti: i riflettori sulle morti sul lavoro restino accesi.
    Marco Bazzoni-Operaio metalmeccanico e Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza-Firenze”

    Ultimi Articoli

    C’era una volta, oggi… La frattura

    Aiutiamo “postazione Eugenia” a rinascere!

    Marco Cavallo non si sfratta!

    La ragazza col tovagliolo

    Archivio

    Tag

    Articolo precedenteLe mani di Dio…
    Articolo successivoRestiamo umani